Racconti

Christmas Carols

(Clicca sull'icona se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi post)

Non ce l’ho una foto di Natale. Ho pensato che potevo farla, certo, ma che sarebbe stata posticcia. Il Natale per me non è mai stato sinonimo di abbuffate con i parenti, case addobbate, lucine ovunque, più regali di quanti uno riesca a ricordare.

Sono migliorati nel tempo, sicuramente, ma ogni anno guardo le foto di tavolate gigantesche con cugini di sesto grado con quella curiosità tipica di chi di certe cose ne sente parlare. Quando ero più piccolo queste mancanze, questo Natale senza Natale e senza magia era proprio un peso, rendendo ancora più triste quello che di certo non era un momento facile dell’anno.

Le conversazioni del mese di dicembre sono comprensibilmente monopolizzate dal Natale, ci pensate? “Cosa mangi?”, “cenone o pranzo il 25?”, “parti?”, “Quanti siete?”, sono alcune delle domande a cui anni fa facevo fatica a rispondere restando impassibile, con risposte vaghe e creative.

Oggi sorrisone e passa l’ansia nel rispondere fuori dal coro (più o meno). In generale però non son qui a lamentarmi, penso che alcune cose nella vita si imparino anche grazie alla loro mancanza. L’importanza della famiglia e degli amici, ad esempio, per me credo arrivi proprio dai vuoti natalizi. Sembra una frase fatta ma è vero che l’assenza ci fa apprezzare di più ciò che altrimenti daremmo per scontato.

Questo per me è un po’ il messaggio del Natale: godetevi le persone a voi care, che siano parenti o che siano amici. Abbiamo tutto l’anno per litigare in questi giorni meglio prendere il meglio da chi è nei nostri affetti. Non importa se son caciaroni, se magari vi mettono in imbarazzo, se non capiscono tutto di voi (anche se ci provano con tutto loro stessi). Regalatevi e regalate loro delle ore insieme, ricordi che vi faranno compagnia negli anni, che diventeranno storie, le vostre storie, e che senza che ve ne accorgiate renderanno la vostra famiglia (qualunque essa sia) il luogo dove sentirvi sempre felici e benvenuti

Commenti

(Clicca sull'icona se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi post)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *