Serie TV

Years and Years: una serie (sempre meno) distopica sul nostro (sempre meno) futuro

(Clicca sull'icona se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi post)

Black Mirror vi ha inquietato? Negli anni sempre meno, come tutto. Ma se quel genere di show in cui un futuro distopico ci mostra scenari su cosa potrebbe accaderci verosimilmente, Years and Years fa per voi.

Gli amici di HBO ci portano in una famiglia inglese del ceto medio e ci mostrano l’evoluzione della stessa in 15 anni. L’evoluzione politica, i cambiamenti sociali, tecnologici e culturali si rifletteranno in questa famiglia che cambierà all’interno di un mondo che cambia anch’esso, ma molto più velocemente. Il patto di Years and Years con chi lo guarda è sempre rispettato: la separazione dalla realtà è meno di un soffio. Ci troviamo davanti ad un mondo credibile, un mondo a cui non facciamo fatica a credere.

Tutto questo avviene grazie alla presenza nello show ad elementi della nostra alla realtà quotidiana, come i riferimenti diretti a Donald Trump, ma anche grazie alla presenza di personaggi inventati che sarebbero assolutamente nel nostro contesto storico. Noi italiani, in particolare, non possiamo non sentirci chiamati in causa – e avere anche un brivido di terrore lungo la schiena – quando viene presentato il Partito Quattro Stelle, un partito di antipolitica guidato da una leader populista.

Lo show è drammatico. In Years and Years le tensioni a noi contemporanee diventano conflitti aperti che si parli di crisi economica o immigrazione. Questo ci porta in un mondo tragico ma credibile ed è questa la forza dello show. Non riusciamo a non provare un senso di angoscia nel vedere quelle che sembrano previsioni sul nostro futuro e non riusciamo a non condividere la pena dei protagonisti, che sono anche le nostre: cosa faremmo noi al loro posto? Anzi, cosa faremo noi al loro posto?

Years and Years è stato trasmesso su BBC One, mentre in Italia da marzo 2020 è disponibile legalmente su STARZ PLAY.

Commenti

(Clicca sull'icona se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi post)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *